Sorgo con Porro e Porcini🍄🌱

Sorgo con Porro e Porcini

Sorgo con Porro e Porcini🍄🌱

Una ricetta veloce, vegana, senza glutine ma soprattutto per chi ama come me i sapori decisi. Da abbinare a un’ottima birra artigianale del Birrificio Menarestafatevi consigliare dai loro Mastri birrai, ma tenete presente che per questa ricetta ve ne servirà una di medio corpo e ben bilanciata come la IPA per esempio.

E ora, per farvi entrare meglio nel mood, ecco qualche curiosità su questo antico cerale ancora così poco conosciuto: il sorgo. Originario dell’Africa occidentale, è chiamato anche “Pianta cammello” per la sua particolare resistenza alla siccità. Pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle graminacee, il sorgo ha un sapore delicato, quasi dolce, e i suoi chicchi risultano ben strutturati, dal corpo definito. E’ privo di glutine, ricco di vitamine del gruppo B e antiossidanti.

Dosi per 2 persone

150 gr di sorgo

1 porro

70 gr di porcini secchi oppure 200 gr di porcini freschi

500 ml di brodo vegetale

200 ml di birra artigianale Menaresta

2 cucchiai di tamari

4 cucchiai di olio E.V.O.

1 cucchino di timo essiccato

semi di sesamo q.b.

Tips: Normalmente consigliano di mettere in ammollo il sorgo per un paio d’ore, così da farvi ridurre i tempi di cottura. Ma dato che il sorgo cuoce in 40 minuti (giusto il tempo di una veloce passeggiata con amici pelosi se li avete, oppure di una telefonata ad un’amica e così via), vi suggerisco di evitare l’ammollo per non disperdere in acqua i suoi meravigliosi principi nutritivi e ritrovarveli invece tutti nel piatto.

►Lavate con acqua corrente il sorgo. Scolatelo bene, mettetelo in un largo tegame a due manici e fatelo tostare.

►Sfumate con la birra.

►Aggiungete i porcini: se secchi, li avrete precedentemente messi in ammollo per 15 minuti con poca acqua tiepida (tip: non buttate l’acqua di ammollo dei funghi ma filtratela, conservatela e, una volta tolti i funghi, utilizzatela durante la cottura del sorgo insieme al brodo), quindi ora dovrete scolarli, strizzarli e metterli nel tegame. Se freschi, puliteli soltanto con un panno umido, togliendo con molta cura terra e residui estranei, ma non lavateli con acqua corrente, altrimenti ne perderete tutto il sapore. Poi tagliateli in quarti o più a seconda delle dimensioni. Infine, anche in questo caso, metteteli nel tegame.

►Fate appassire i funghi e sfumate ancora con poca birra.

►Coprite fino a due dita sopra la superficie del sorgo con brodo ben caldo (e l’acqua di ammollo dei funghi secchi, se li avete utilizzati), abbassate la fiamma, mettete il coperchio e lasciate cuocere per 30 minuti.

►Aggiungete il porro lavato e tagliato a rondelle alte mezzo centimetro.

►Cuocete ancora per 10 minuti, sempre a fiamma bassa con coperchio.

Tips: Potete saltare in padella con poco olio e sesamo l’estremità più verde del porro. Risultato? Avrete nel piatto due consistenze completamente diverse fra loro, date dai due tipi di cottura diversi del porro – stufato e saltato – che stimoleranno ancora di più i vostri sensi.

►A fine cottura del sorgo, unite l’olio, il tamari e il timo.

►Impiattate e cospargete con sesamo quanto basta.

Tips: Per i celiaci, se non vi piacciono le birre gluten free, sostituite la birra con dell’ottimo vino rosso, non troppo giovane e di buon corpo.

2 risposte a "Sorgo con Porro e Porcini🍄🌱"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...