Da Milano al Lago di Como: tre giorni per stupire, mangiare e sperimentare

Un itinerario speciale, per una famiglia speciale. Tre giorni spensierati e leggeri con la mia famiglia mallorquina, alla scoperta di luoghi comuni, straordinari, e nascosti. Perché agli occhi degli altri, noi italiani siamo sempre un po’ speciali. Un abbraccio alle mie ragazze. Hasta pronto! Enjoy.

🌟 GIORNO 1
Da MXP in Duomo: pomeriggio per le vie di Milano.

In zona Duomo: ammirate la bellezza impetuosa della Basilica Cattedrale Metropolitana della Natività della Beata Vergine Maria, ovvero il Duomo. Scoprite le meraviglie che cela Palazzo Reale, e se vi va, fatevi un giro al Museo del Novecento, merita sempre una visita, anche solo per la vista spettacolare sulla piazza e sulle centotrentacinque guglie del Duomo.

In zona Castello: percorrete a piedi il viale che parte da piazza Duomo, passate da Cordusio e arrivate infine al Castello Sforzesco, percorrendo tutta la via Dante. Giocate a nascondino, godetevi il passaggio, e anche il paesaggio!

In zona Brera: dopo Castello, potete passare da Brera. Un giro in questo storico quartiere ne vale sempre la pena. Poi tornate in piazza Duomo per prendere la metro e rientrare per cena, passando per Montenapoleone e Galleria.

🌟 GIORNO 2
Como: il centro, le mura e le boutique storiche

Parcheggiate all’Autosilo Valduce. Facile e comodo per poi raggiungere il centro a piedi.

In mattinata, fatevi un giro in centro, tra il duomo e le sue vecchie mura. Non perdeteti le sue boutique storiche, dal fascino indiscusso e molto caratteristico. Se vi va di spingervi più in là, andate a sbirciare i lavori in Villa Olmo e godetevi la passeggiata a lago.

Pranzate da Barbara, al suo Instant Coffee (in via Natta, 17): un posto unico e davvero speciale. Per una pausa pranzo semplice e sana, ma di gusto. Lei è deliziosa, come il suo locale.

Bellagio, per un gelato da passeggio e una vista mozzafiato

Dopo pranzo, traghettate fino a Bellagio: una delle location più belle al mondo. Percorrete le sue scalinate, curiosate nei piccoli negozi locali, prendetevi un gelato da passeggio e goditi la vista mozzafiato dalla punta: siete esattamente nel bel mezzo del Lago di Como.

🌟 GIORNO 3
Bergamo, sapori e odori locali in Città Alta

Partite presto la mattina. Se arrivate a Bergamo in treno, prendete l’A1 per arrivare con facilità in Città Alta. Una volta lì, fatevi un giro lungo le vecchie mura. Godetevi i palazzi  storici, la Basilica di Santa Maria Maggiore e i tanti angoli nascosti della città.

A pranzo, rilassatevi al Circolino: locale storico dai sapori locali e a chilometro zero.

Per aiutare la digestione, fate tappa all’Orto Botanico, fiore all’occhiello della bergamasca e rilassati in mezzo a Madre Natura. E se poi nel pomeriggio vi viene fame, poco prima di rientrare, fate un salto a la Dolcevita: per una merenda di alta pasticceria vegana ma non solo.

Lecco, passeggiata e cena sul lungolago

Per chiudere in bellezza, non potete perdervi uno dei tramonti più belli sul Lago di Como. Prima di rientrare e prima che tramonti il sole, fermatevi a Lecco e fatevi una passeggiata lungo il suo tratto di lago. Poi puntate Lierna e raggiungete il ristorante Sottovento: per una cena romantica, per ricordare e non dimenticare. Ultimi attimi insieme. Odori di lago. Sapori d’Italia. Cartoline di altra famiglia spagnola.

3 risposte a "Da Milano al Lago di Como: tre giorni per stupire, mangiare e sperimentare"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.